Come viaggiare e lavorare in tutto il mondo con WWOOF

L'argomento del WWOOFing in tutto il mondo non è uno di quelli che ho affrontato, ma i lettori spesso lo chiedono. Per scoprire di più su questo modo unico di vedere il mondo, mi sono rivolto al frequente WWOOFer e alla scrittrice freelance Sophie McGovern per raccontarci tutto.

Nel nord Italia si stava scatenando una tempesta, nuvole lunatiche che rotolavano sulla valle. All'interno di una fattoria, io e il mio amico spolveravamo scaffali di libri e ornamenti antichi. Non qualcosa che ci aspettavamo di fare durante il nostro soggiorno al WWOOF, ma nemmeno ci aspettavamo di trovare un costume da pollo in cartapesta nella nostra camera da letto.

Quando si tratta di WWOOFing, devi solo rotolarci.

La nostra conduttrice, Silvia, era una donna di mezza età che gestiva una piccola azienda agricola completa di orto, frutteto, capre e galline. Il suo inglese era elementare, ma le piaceva in particolare usare il termine "donna forte" ogni volta che venivano menzionate madri, donne indipendenti e donne di successo.

Mentre spolveravamo, un lampo illuminò la valle. Silvia era in cucina a preparare una cena a base di carne di capra, patate e insalata, tutti i prodotti biologici della fattoria. Non avevamo preso parte al sacrificio della capra agli dei della gastronomia, ma quella mattina avevamo raccolto le patate e l'insalata, il che le aveva rese particolarmente buone.

I costruttori che stavano ristrutturando la stalla accanto si unirono a noi per cena insieme al terzo volontario nella fattoria. Scorreva la conversazione italiana, accompagnata da un generoso aiuto di risate. Io e la mia amica abbiamo capito poco (il nostro vocabolario si estendeva solo ai frutti di bosco, alle attrezzature da giardino e alle chiacchiere motivazionali), ma i gesti delle mani e le espressioni facciali erano sufficienti. L'altra volontaria, una ragazza americana che era principalmente WWOOFing per migliorare il suo italiano, stava riprendendo la lezione di lingua organica.

Vino rosso e pane rustico accompagnavano il pasto, entrambi fatti nelle fattorie vicine e scambiati con il formaggio di capra fatto in casa di Silvia. Là fuori, produrre era valuta. Siamo stati introdotti a questo e molti altri principi di vita sostenibile durante il nostro soggiorno. Non sottovaluterei mai più il valore di una buona ruota di formaggio.

Alla fine della notte, Silvia ci informò dei compiti del giorno seguente: diserbo dei letti di asparagi, raccolta della frutta e fieno nel pomeriggio, se il sole splendesse.

La nostra inesperienza in tutte le cose legate alla fattoria non era stata un problema da quando siamo arrivati. C'erano stati alcuni fili incrociati, come quando ho gettato gli avanzi nella spazzatura invece di aggiungerli al compost e mi hanno detto, ma nel complesso abbiamo scoperto che se sei disposto a imparare e non hai avversione per sporcizia, insetti o prime ore del mattino, passerai bene.

Intorno al mondo con WWOOF


WWOOFing è l'acronimo di World Wide Opportunities on Organic Farms. WWOOFing è un servizio che abbina le persone in cerca di lavoro nelle fattorie con gli agricoltori in cerca di lavoro. È più una libera affiliazione di gruppi affini che usano lo stesso nome di una grande organizzazione internazionale. Per diventare un WWOOFer, devi iscriverti all'organizzazione nazionale nel paese che desideri. Non esiste un abbonamento internazionale al WWOOF, quindi dovrai acquistare un abbonamento dall'organizzazione di ogni paese del WWOOFing (il WWOOF è composto da quasi un centinaio di organizzazioni). L'iscrizione annuale di solito costa circa $ 30 USD per paese. Non hai bisogno di alcuna precedente esperienza in agricoltura per farlo, solo un desiderio di lavorare.

Come puoi immaginare, WWOOF apre infinite opportunità in un viaggio di lunga durata. Se fai il giro del mondo visitando una selezione dei 99 paesi che partecipano al WWOOF, puoi risparmiare decine di migliaia di dollari nel corso di un anno. Puoi anche imparare le abilità, assorbire le lingue e fare amicizia.

Durante il nostro soggiorno di due mesi, abbiamo speso zero in vitto e alloggio in una regione d'Italia dove altrimenti costava almeno 18 euro a notte per un ostello e 15 euro al giorno per il cibo. Nel corso del nostro soggiorno di due mesi, ciò ha comportato un risparmio totale di almeno duemila euro.

Unirsi


Ci eravamo uniti a WWOOF Italia per un modesto compenso di 25 euro da un computer nella nostra stanza del dormitorio inglese. Funziona così: visita il sito Web WWOOF, fai clic sul paese di destinazione desiderato e passa attraverso la loro domanda di iscrizione. Vedi qui per un elenco dei paesi partecipanti.

Dopo aver compilato il modulo di iscrizione online e pagato la quota, ti verrà inviato un elenco di aziende agricole partecipanti nel tuo paese di scelta e potrai decidere quali contattare.

Ogni descrizione della fattoria ti dirà qualcosa sull'host, sulla sua fattoria e sulle sue aspettative. Leggilo attentamente e chiedi dettagli sull'alloggio, esempi di lavoro, routine settimanale e disposizioni alimentari prima di impegnarti. Puoi anche chiedere se hanno regole della casa specifiche e se parlano fluentemente inglese. Se non lo sono, non rimandare; questa potrebbe essere una grande opportunità per imparare una nuova lingua!

Assicurati di controllare anche la sezione Indipendenti del WWOOF del sito, per le aziende agricole in paesi senza un ente WWOOF centrale. Unisciti a questo e puoi visitare qualsiasi fattoria nei 50 paesi indipendenti del WWOOF.

La scelta di una fattoria


"Farm" è un termine abbastanza perdente. Eco-comunità, fattorie commerciali, vigneti e orti sul retro si trovano tutti nell'elenco WWOOF Italia, e questo vale anche per la maggior parte degli altri paesi ospitanti.

Poco dopo l'adesione al WWOOF Italia, ci è stato inviato un elenco di oltre un centinaio di aziende agricole. Decidendo di trascorrere due mesi in Italia come parte del nostro anno sabbatico inter-ferroviario, abbiamo contattato un paio di fattorie che suonavano allettanti, una nella regione settentrionale di Piedmonte e una in Toscana, con l'intenzione di rimanere un mese a ciascuno.

Controllo sempre le rotte di viaggio e i prezzi dei biglietti quando scelgo una fattoria per assicurarmi che arrivarci non sia troppo costoso. I volontari devono pagare le proprie spese di trasporto, quindi se viaggi con un budget limitato, i prezzi dei biglietti possono avere un impatto enorme sulle fattorie a cui ti rivolgi.

Nel caso della fattoria di Silvia, abbiamo scoperto che avremmo potuto prendere un volo per Milano con una compagnia aerea a basso costo e poi prendere il treno per Asti. Silvia ci ha incontrato lì nella sua vecchia macchina malconcia. Complessivamente il viaggio costa meno di 50 euro.

Superare i problemi


Certo, Silvia era un po 'una leggenda e durante i miei viaggi ho incontrato host del WWOOF con cui non sono andato d'accordo. Nella seconda fattoria in Italia, ci fu chiesto di spostare un enorme mucchio di legna da ardere che era piena di scorpioni e che dovevano rifiutare, poi sentimmo che stavamo trascorrendo troppo tempo a diserbare le aiuole. In questo caso, puoi parlare apertamente al tuo host e provare a trovare una soluzione.

Se davvero non ti piace un posto e vuoi andartene, hai tutto il diritto di farlo, ma ci si aspetta che i volontari rispettino i loro ospiti e diano loro un preavviso sufficiente a meno che non si tratti di un'emergenza. Alla fine, abbiamo lasciato la fattoria toscana una settimana in anticipo perché la situazione non è migliorata, ma tra le oltre 30 fattorie che ho visitato in tutto il mondo, questo non è mai successo di nuovo.

In una fattoria nella foresta pluviale ecuadoriana, c'erano un'incredibile quantità di attività divertenti con cui potevamo essere coinvolti. Preparare cioccolato, caffè, pasta e yogurt da zero è stata un'esperienza di apprendimento fantastica, così come creare una panchina con molti degli altri volontari (la pannocchia è un materiale da costruzione naturale e i piedi sono gli strumenti migliori per mescolarla!). Poiché la fattoria era anche una eco-comunità e una riserva naturale, i compiti cambiavano ogni giorno ed erano immensamente vari, dallo studio degli alberi nativi all'aiutare a installare una turbina eolica.

Tutto sommato, WWOOF è un modo economico per viaggiare, un ottimo modo per imparare e un modo sicuro per avere un sacco di avventure.

Sophie McGovern è una scrittrice di viaggi, filatrice di filati e nomade a tempo pieno che attualmente vive sulla bellissima isola di Koh Samui, in Thailandia. Lei contribuisce regolarmente a HeadingThere e ha scritto per numerosi blog di viaggio famosi. Il suo primo romanzo House of Mirrors, è quasi finito.

Voglio di più? Ecco alcuni altri fantastici articoli sul volontariato e il lavoro all'estero:

Guarda il video: Workaway: 10 consigli su come usarlo (Novembre 2019).

Loading...