Come iniziare un blog di viaggio

Questo è un post per le persone che stanno cercando di creare un blog di viaggio e non sanno da dove cominciare. Alcuni mesi fa ho scritto un blog su come far crescere il tuo blog di viaggio, ma mi sono reso conto che ho messo il carrello davanti al cavallo, quindi, dopo molte e-mail, volevo condividere i semplici passaggi per far funzionare il tuo blog. Per contenuti e suggerimenti di viaggio regolari, vai qui!

Che sia un hobby o una professione, i blog di viaggio richiedono alcuni abilità tecniche. Non molto ma poco. Quando ho iniziato il mio blog, non sapevo nulla sulla creazione di un sito Web. Fortunatamente, nelle mie avventure in giro per il mondo, ho incontrato Matt e Kat, una coppia britannica che era anche diventata web designer. Quando sono tornato a casa dopo quel viaggio nel 2008 e ho deciso di voler iniziare questo blog, hanno deciso di aiutarmi a impostare il mio blog e insegnarmi HTML. Allora, ho codificato a mano il mio sito Web e ho utilizzato uno strumento funky chiamato Dreamweaver per creare il mio sito Web. Era dolorosamente lento e non ero molto bravo. Il mio sito web originale era davvero brutto!

Fortunatamente, non è più necessario creare siti Web in questo modo. Siti Web e blog sono diventati molto più facili e semplici grazie a WordPress. WordPress è una piattaforma pronta all'uso progettata per rendere i siti Web più facili per chi non è tecnicamente esperto (come me). Alimenta oltre il 25% di Internet ed è la migliore piattaforma per i blog.

Qualche mese fa ho parlato dei modi in cui potresti avere successo con un blog di viaggio ma, oggi, voglio dare un breve tutorial su come creare un blog di viaggio da zero in sei semplici passaggi:

Passaggio 1: scegli un nome

La prima cosa che devi fare è scegliere un nome di dominio (cioè il nome del tuo sito Web). Quando scegli il tuo nome di dominio, non ci sono regole rigide e veloci su cosa scegliere. Non esiste un "dominio sbagliato" ma ci sono un paio di cose che dovresti sapere per aiutarti a scegliere il dominio migliore:

Crea un nome che possa durare. Se scegli "JohnsAsiaAdeventure.com" e poi lasci l'Asia, il dominio non avrà più senso. Assicurati di scegliere un nome che non sia così focalizzato che se decidi di cambiare marcia o cambiare il focus, puoi mantenere lo stesso nome di dominio.

Cerca di evitare le parole come "nomade", "vagabondo", "voglia di viaggiare" e "avventura". Sono stati fatti a morte.

Scegli un nome che descriva ciò che fai il più possibilee. Ero un nomade, quindi "Nomadic Matt" è stata la scelta migliore per me. Se ti piace il lusso, metti parole nel tuo dominio che lo trasmettano. Vuoi che le persone vedano il nome e dicano "Capisco di cosa tratta quel sito".

Tienilo breve. Usa massimo 3-4 parole. Vuoi il nome che si stacca dalla lingua. Anche Ramit Sethi di "I Will Teach You to Be Rich" spesso abbrevia il suo sito in "I Will Teach" o "IWT". Più corto è, meglio è.

Mantienilo semplice. Non sono un fan dell'uso del gergo o del gergo nel tuo nome di dominio poiché penso che ciò crei confusione per le persone che non lo conoscono. L'ultima cosa che vuoi è qualcosa che va “Cosa significa?” O che sei confuso. Se qualcuno deve pensare al significato, allora l'hai già perso. Quindi non cercare di essere intelligente!

Passaggio 2: Iscriviti a Hostgator

Dopo aver scelto il tuo nome di dominio, dovrai registrarlo e acquistare l'hosting (il piccolo computer che alimenterà il tuo sito Web). Ci sono molte compagnie di hosting di base là fuori - Hostgator e Bluehost sono i due più grandi.

Sebbene di proprietà della stessa società madre, mi rivolgo a Hostgator perché trovo il loro servizio clienti del call center più rapido e più amichevole e sono inclini a un minor numero di interruzioni (nessuno vuole che il loro sito web vada giù). Li uso da anni e ho ancora alcuni domini ed e-mail.

Ecco una guida su come registrare il tuo nome con Hostgator:

Innanzitutto, scegli il piano di schiusa. Questo è il piano più semplice ma è perfetto per i nuovi blog e non consiglierei di spendere più soldi fino a quando non avrai molto traffico e deciderai che farai questo a lungo termine!

Dopo aver scelto quel piano, verrai inviato al modulo d'ordine. Inserisci il tuo nome di dominio e seleziona il pacchetto di hosting desiderato. Assicurati di aggiungere "protezione della privacy del dominio" in quanto ciò impedisce alle tue informazioni di registrazione di essere registrate pubblicamente. Successivamente, includerai l'indirizzo di fatturazione e le informazioni di pagamento. Ti chiederà anche se lo desideri con servizi aggiuntivi aggiuntivi. NON SELEZIONARE NESSUNO. Non ne avrai bisogno. Da lì, eseguirà la tua carta di credito e presto! Hai un nome di dominio!

Dopo aver pagato, arriverai a questa schermata in cui puoi vedere il nome del tuo dominio e le informazioni dell'account:

Questo è tutto! È super semplice e richiede circa cinque minuti dall'inizio alla fine! Puoi fare clic qui per andare su Hostgator per configurarlo.

Passaggio 3: installa WordPress

Dopo aver registrato il tuo nome di dominio e ottenuto il tuo pacchetto di hosting, la prossima cosa che vuoi fare è installare WordPress. WordPress è ciò che eseguirà effettivamente il sito Web. L'host è semplicemente il computer su cui si trova il tuo sito. Per impostare WordPress:

Nella stessa schermata sopra, fai clic su "hosting" e, nella schermata successiva, "Inizia subito con WordPress oggi":

Sarai portato a questa schermata. Fai clic su WordPress:

Nel menu a discesa, seleziona il tuo nome di dominio e premi Successivo:

Inserisci le informazioni dell'utente. Sotto il titolo del blog, inserisci il nome del tuo blog. Crea un nome utente sicuro e quindi premi Installa.

Dopo l'installazione e la creazione di WordPress, verrà visualizzata una schermata con il nome utente scelto e una password che hanno generato per te. Se desideri creare una password diversa (qualcosa di più forte o più memorabile), vai alla schermata di accesso wp su domainname.com/wp-admin, fai clic su "reimposta password" e ti verranno inviate le istruzioni su come resettarlo.

Questo è tutto! Ora il tuo sito Web è attivo e funzionante e sei pronto per iniziare a scrivere sul blog!

Passaggio 4: installa i plug-in

Dopo aver installato WordPress su Hostgator, vai su domainname.com/wp-admin e utilizza il nome utente e la password che hai creato per accedere. Vedrai una schermata come questa dopo aver effettuato l'accesso:

Da lì, la prima cosa che vuoi fare è installare i plugin. I plugin sono un ottimo modo per aggiungere funzionalità aggiuntive a un sito basato su WordPress. E con oltre 41.000 (all'ultimo controllo) elencati nel repository di WordPress e molte altre opzioni premium disponibili dagli sviluppatori, ci sono infinite possibilità su cosa puoi fare con il tuo sito. Dalla schermata principale, fai clic su Plugin -> Aggiungi nuovo nella colonna di sinistra:


Se riesci a pensare a una funzionalità che vorresti avere sul tuo sito, posso quasi garantire che ci sia un plug-in per questo, ma qui sono i miei preferiti:

Akismet - Proprio come ricevere posta indesiderata nella tua casella di posta, il tuo sito Web attirerà gli spammer che desiderano lasciare commenti spazzatura sul tuo sito. Akismet cerca di ridurne l'importo filtrandolo automaticamente. Questo plugin viene installato con WordPress e tutto ciò che devi fare è attivarlo e registrarti per un account su akismet.com.

Yoast SEO -Il miglior plugin SEO là fuori. Questo combina la capacità di creare meta tag e descrizioni per i tuoi post, ottimizzare i tuoi titoli, creare una sitemap per la lettura dei motori di ricerca, personalizzare il modo in cui i tuoi post vengono visualizzati sui social media e fare molto di più. È semplice, facile da usare e viene fornito con istruzioni infallibili.

Relevanssi - Mentre WordPress fa molte cose bene, ciò che non riesce è l'aggiunta di funzionalità di ricerca al tuo sito. Relevanssi cerca di risolvere questo problema e fornire ai tuoi lettori i risultati più accurati durante la ricerca sul tuo sito.

BackWPup- Non puoi mai fare troppo backup del tuo sito. Il database di WordPress contiene tutte le parole che hai mai scritto e se il tuo blog ha iniziato a farti guadagnare qualche dollaro, saresti pazzo a non mantenere backup regolari. BackWPup lo fa perfettamente. Con la possibilità di pianificare i backup, non devi preoccuparti di farlo manualmente (particolarmente utile per i più smemorati tra noi). C'è anche la possibilità di caricare i backup su Dropbox, Google Drive e altri servizi di archiviazione cloud, assicurando che se il peggio dovesse accadere, i tuoi dati saranno al sicuro.

Google Analytics per WordPress - L'aggiunta del monitoraggio analitico al tuo sito Web è una mossa importante per scoprire chi sono i tuoi lettori, da dove provengono e quali sono i tuoi contenuti più popolari. Quando ti iscrivi a Google Analytics, il sito ti chiede di inserire uno snippet di codice nel tuo sito web. Per la maggior parte delle persone, questo può essere difficile, motivo per cui esiste Google Analytics per WordPress. Ciò aggiunge una bella interfaccia grafica al tuo sito in cui puoi fare clic su un paio di pulsanti e impostare il monitoraggio senza problemi.

SumoMe - Questo è il miglior plug-in per la condivisione sui social sul web. Usa questo. Viene fornito con ottime funzionalità di analisi e test.

jetpack - Jetpack ha lo scopo di ricaricare il tuo sito Web con una serie di funzionalità della piattaforma di hosting gratuita di WordPress, offrendoti il ​​meglio di entrambi i mondi. Con questo plugin, puoi aggiungere un correttore ortografico, moduli di contatto, widget extra e tutta una serie di altre funzionalità, il tutto con un solo plugin.

W3 cache totale- Questo plugin funziona creando copie salvate del tuo sito, evitando che WordPress debba generarle per ogni nuovo visitatore. Questo, a sua volta, riduce la quantità di lavoro che il server di hosting deve svolgere e rende il caricamento delle pagine Web molto più veloce.

Passaggio 5: installa il tema

Successivamente, devi rendere il tuo sito web molto carino. Una delle cose più importanti di cui un blog ha bisogno oltre a un buon contenuto è un buon design. Le persone decidono in pochi secondi se si fidano o meno del tuo sito Web e scelgono di rimanere. Un sito Web visivamente poco attraente disattiverà i lettori e ridurrà il numero di visite di ritorno che ricevi. Quindi, per realizzare un buon design, avrai bisogno di un fantastico tema WordPress (ad esempio, modelli e file di design). Hai 3 opzioni:

Temi gratuiti- I temi gratuiti sono numerosi e per i nuovi blogger in erba che vogliono lasciare il segno online, sembrano un'ottima opzione in quanto ti consentono di mantenere bassi i costi. Ci sono molti fantastici temi gratuiti disponibili online, ma la maggior parte di essi non è sorprendente.

Se hai intenzione di blog a lungo, questo potrebbe diventare un problema man mano che il tuo sito web cresce. Tuttavia, se hai solo bisogno di un semplice design per blog per i tuoi amici e familiari, allora segui il percorso gratuito. Puoi trovare alcuni buoni temi gratuiti su wordpress.org.

Temi premium- Il prossimo passaggio da un tema gratuito è un tema premium. I temi premium sono temi a pagamento che offrono un po 'più di unicità, flessibilità e funzionalità. Questi costano da $ 25 USD in poi, a seconda dello sviluppatore e delle funzionalità.

Con un tema premium, hai quasi sempre un forum di supporto che può aiutarti a iniziare a imparare come personalizzare tu stesso il tuo sito. Questo può essere un ottimo modo per presentarti al codice PHP e HTML (che è il motivo per cui il tuo tema e WordPress sono creati) senza doversi preoccupare di rompere il tuo sito e non avere nessuno che ti aiuti a risolverlo.

Le due migliori aziende da cui acquistare temi premium sono WooThemes e StudioPress. Il mio preferito è StudioPress in quanto è più SEO-friendly, un po 'più elegante e più fresco. WooThemes è perfetto per i fotografi e per i blog personali più "divertenti".

Temi personalizzati- Se hai i soldi e desideri un sito web completamente unico, un tema personalizzato è l'unica strada da percorrere. Assumere un designer / sviluppatore di siti Web ti permetterà di costruire il sito che sogni e ottenere tutto ciò che desideri. Un buon tema WordPress di un buon designer e sviluppatore inizia a circa $ 1.500 USD, sebbene la media tipica sia $ 3.000-5.000 USD. Nella mia esperienza, ottieni la codifica per cui paghi, ed economico può portare a molti problemi in seguito, quindi vorrai una persona affidabile ed esperta.

La cosa migliore da fare è chiedere qualcuno, ma se non conosci nessuno, due siti che puoi usare per trovare i liberi professionisti sono UpWork e 99 Designs.

Come nuovo blogger, sceglierei l'opzione 1 o 2 in quanto sarà la più semplice. Per installare il tema, vai semplicemente nella colonna di sinistra, fai clic su Aspetto -> Temi -> carica. Qualunque sia il tema che hai scelto verrà come file .ZIP da caricare facilmente. Da lì, basta attivarlo ed è acceso. Tutti i temi vengono forniti con un manuale e un file di aiuto in modo da poter personalizzare il design in base alle proprie esigenze specifiche.

Passaggio 6: crea le tue pagine principali

Dopo aver caricato il tema, vorrai creare alcune pagine di base sul tuo sito Web oltre ai post del blog. Per creare queste pagine (o post), vai di nuovo nella barra laterale di sinistra e fai clic su Pagine -> Aggiungi nuovo. (Oppure, per i post sul blog, Post -> Aggiungi nuovo.) La differenza tra una pagina e un post è che una pagina è un contenuto statico che vive separato dal blog. Un post è un post sul blog che viene “seppellito” man mano che scrivi sempre di più. Ad esempio, questo post è un blog. Quando aggiorno di nuovo, un altro post verrà messo sopra e verrà spinto verso il basso negli archivi, rendendo più difficile da trovare. Ma una pagina come la mia pagina about risiede nella parte superiore del sito Web, proprio al di fuori dell'URL principale, e NON viene sepolta. È molto più facile da trovare.


Consiglio di creare 4 pagine di base per iniziare:

Informazioni sulla pagina - Qui dove parli alle persone di te, della tua storia, di cosa tratta il tuo blog e perché li aiuterà. Questa è una delle pagine più importanti sul tuo sito Web, quindi rendila piacevole!

Pagina di contatto - Le persone hanno bisogno di un modo per raggiungerti! Assicurati di essere molto chiaro su quali e-mail vuoi e non risponderanno in modo che le persone non ti inviino spam.

Pagina sulla privacy - Questa è una pagina standard di accordo con gli utenti che consente alle persone di sapere quali sono le leggi applicabili sul proprio sito, che si utilizzano i cookie, ecc. È possibile trovare esempi preconfigurati su Internet.

Pagina del copyright - Questa è una pagina standard che consente alle persone di sapere che sei il proprietario di questo lavoro e di non rubarlo. Puoi trovare esempi preconfigurati su Internet.

(Se guardi nel mio piè di pagina, nella sezione "Informazioni", puoi vedere esempi di tutte e 4 queste pagine!

***

Questo è tutto! Hai creato il tuo sito Web di base. Certo, ci sono pulsanti per social media da aggiungere, blog da scrivere e immagini da caricare, ma questi 6 passaggi creeranno il framework di base del tuo blog! Il difficile viene dopo quando decidi di voler trasformarlo in una professione e iniziare a pensare al marketing, alla creazione del prodotto e a tutto il resto, ma quella roba arriva più tardi. Seguendo questi passaggi, avrai il tuo blog attivo e funzionante in modo da poter iniziare a condividere storie e suggerimenti!

Se stai cercando consigli più approfonditi, Ho un corso di blogging molto dettagliato e robusto che ti offre uno sguardo dietro le quinte di questo sito Web e presenta casi di studio, interviste con esperti, webinar mensili, supporto tecnico e assistenza per la creazione del tuo blog e molto altro ancora. Imparerai tutto ciò che so sulla creazione di un blog di successo. Se sei interessato, fai clic qui per iniziare ora.

Rivelazione: Si noti che alcuni dei collegamenti sopra riportati sono collegamenti di affiliazione, inclusi i collegamenti per Host Gator e Bluehost. Senza alcun costo aggiuntivo, guadagno una commissione se effettui un acquisto. In caso di domande sulle società o sul mio status di affiliato, non esitate a inviarmi un'e-mail.

Guarda il video: CREARE UN BLOG EFFICACE in pochi minuti (Novembre 2019).

Loading...